Vai al sito di Bergamonews

Seguici su

Caseificio La Via Lattea: l’eccellenza nei formaggi di Capra

Un piccolo caseificio artigianale a conduzione familiare, capace di farsi conoscere in tutto il mondo grazie all’eccellenza dei suoi formaggi di capra a latte crudo senza conservanti né addensanti: è questa, in estrema sintesi, la principale caratteristica de La Via Lattea. 

Dopo il trasferimento dei primi anni 2000 da Arcene a Brignano di Gera d’Adda, lungo la via Provinciale per Verdello, il caseificio della famiglia Facchetti ha mantenuto sempre viva la filosofia di affidarsi a produttori locali di latte, con circa 600 litri che vengono lavorati a crudo ogni giorno per produrre più di un centinaio di tipi diversi di formaggio di capra e 8 di pecora. 

Lavorazioni che hanno radici ben salde nella storia aziendale che agli albori, nel 1997, era tra le poche rimaste in Italia a fare produzioni di capra: allora c’era pochissima cultura del prodotto, che arrivava soprattutto dalla Francia e in pochi periodi all’anno. 

Un settore di nicchia, dal quale La Via Lattea ha saputo emergere con grande determinazione e qualità: da subito i suoi formaggi di capra sono stati inviati ai concorsi, banco di prova fondamentale per avere un feedback sul proprio lavoro. 

Da quelli provinciali a quelli regionali, fino a varcare i confini nazionali e all’ingresso nel circuito dei World Cheese Awards che già dal primo anno ha assegnato a una produzione del caseificio la medaglia d’oro (al “Capricandido”): un crescendo continuo dal 2009 a oggi, dove sono sempre arrivati altri ori, argenti o bronzi, in alcuni casi anche medaglie “super gold” (per il “Morla”) e un formaggio di pecora ha raggiunto il sesto posto nella graduatoria mondiale (Quintano ). 

“Siamo piccoli ma molto orgogliosi del nostro lavoro – racconta Valentina Canò, che gestisce il caseificio insieme al marito Roberto, al figlio Lorenzo e alla cognata Daniela – Lo facciamo con tanta passione e dedizione e con enorme fatica perché il formaggio lo facciamo come una volta, senza alcunché di meccanizzato. Ogni anno presentiamo almeno uno o due prodotti nuovi e nel frattempo magari qualcuno viene abbandonato perché si dimostra poco interessante per il mercato. Quando si lavora con il gusto delle persone è importante cercare di andare il più possibile incontro a quello di tutti, dando grande varietà. Studiamo la materia prima e la presentiamo ai nostri clienti sempre rinnovata, tenendo un piede nella tradizione e l’altro nell’innovazione di gusto, cercando nuove frontiere negli abbinamenti”. 

E ce n’è davvero per tutti i palati: dai freschi agli erborinati, dai semi-stagionati agli stagionati fino alle specialità, come le “Perle allo Sciür, formaggio erborinato di capra in crosta di cioccolato bianco. 

I prodotti del caseificio La Via Lattea arrivano sulle tavole di tutta Italia, negli Stati Uniti, in Svizzera e in Francia, ma anche in Belgio, Austria, Inghilterra e Germania. 

Durante la pandemia è stato aperto anche un negozio virtuale, progetto che ha trovato subito grande interesse da parte dei privati per l’acquisto diretto: “Per noi è una novità interessante, che ci mette in contatto diretto col cliente – conclude Canò – Così riusciamo a far passare l’idea del nostro lavoro, tutto fatto a mano, con piccole produzioni, a latte crudo”.