Vai al sito di Bergamonews

Seguici su

Torna Brescia Photo Festival con “Patrimoni”: la Vittoria Alata il clou della 4° edizione

È tornato il Brescia Photo Festival, l’iniziativa promossa dal Comune di Brescia e da Fondazione Brescia Musei con la collaborazione di MaCof – Centro della fotografia italiana.

Affidata alla curatela artistica di Renato Corsini, la quarta edizione della manifestazione, a tema Patrimoni,  si tiene dall’8 maggio al 17 ottobre 2021 e vuole celebrare il ritorno a Brescia della Vittoria Alata, una delle più straordinarie statue in bronzo di epoca romana, portavoce del valore culturale e identitario del patrimonio della città, dopo due anni di restauro a cura dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

La nuova collocazione della statua nell’aula orientale del Capitolium, in un allestimento museale progettato dall’architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg, valorizza l’intera area archeologica di Brixia. Parco Archeologico di Brescia Romana, nella ricorrenza del decennale del riconoscimento UNESCO del sito “I Longobardi in Italia. I Luoghi del potere (568-774 d.C.)” e prelude al cammino culturale che, nel 2023, consacrerà Brescia come Capitale italiana della Cultura con Bergamo.

Il Brescia Photo Festival, avviato dalla Fondazione Brescia Musei, presieduta da Francesca Bazoli e diretta da Stefano Karadjov,  avrà il suo fulcro nel Museo di Santa Giulia e si diffonderà con mostre importanti in varie sedi cittadine, come il Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, il MO.CA, lo Spazio Contemporanea, il Museo Civico di Storia Naturale, la Fondazione Poliambulanza di Brescia, le gallerie d’arte della città e della provincia, con protagonisti alcuni dei più importanti maestri della fotografia, da Gianni Berengo Gardin a Ferdinando Scianna, da Francesco Cito a Franco Fontana, da Elio Ciol a Donata Pizzi, e molti altri ancora, che interpreteranno con il medium fotografico il valore culturale, archeologico, storico e sociale dei patrimoni identitari, dall’antichità romana alla contemporaneità.

Tra gli appuntamenti più attesi quello che vede protagonista Alfred Seiland “Imperivm Romanvm. Fotografie 2005-2020”: la prima retrospettiva italiana del fotografo austriaco che giunge in Italia dopo il successo ottenuto al Museo Romano Germanico di Colonia, ai Rencontres di Arles e all’Albertina di Vienna, trova casa nei rinnovati spazi espositivi del “Quadrilatero rinascimentale” delle gallerie alte del Monastero di Santa Giulia.

 “Brescia, città d’arte e di cultura, torna ad aprire le sue porte alla grande fotografia d’autore – sottolinea il sindaco di Brescia Emilio Del Bono – Mai come in questi giorni, ancora purtroppo caratterizzati dalle difficoltà causate dall’emergenza sanitaria, sentiamo il bisogno di bellezza, il desiderio di tornare a frequentare i luoghi dedicate all’arte e alla cultura, la necessità di riappropriarci degli spazi del nostro grande patrimonio storico e artistico. ‘Patrimoni’ è, infatti, il titolo che si è voluto dare alla kermesse di quest’anno. Un tema quanto mai calzante e attuale per rileggere, alla luce del mezzo fotografico, la nostra identità storica e culturale”.

“Una città e il suo importante lascito storico e artistico, l’interpretazione che ne offrono lo sguardo e l’obiettivo dei più importanti nomi della fotografia italiana e internazionale, un percorso espositivo che si snoda fra decine di luoghi, una rete di collaborazioni che coinvolge pubblico e privato: questa edizione del Brescia Photo Festival si conferma come uno degli appuntamenti di punta della programmazione culturale cittadina, un progetto ancora giovane ma subito diventato grande – aggiunge la vicesindaco e assessore alla cultura Laura Castelletti -. La nostra città può vantare e godere di un eccezionale patrimonio archeologico, storico, artistico, paesaggistico; il nostro impegno e, io ritengo, oggi anche il nostro successo, è quello di prendercene cura e valorizzarlo nel migliore dei modi. Un impegno e un risultato che vedono lavorare di concerto non solo Comune e Fondazione, ma anche moltissime altre realtà e soggetti. Uno slancio corale che ci fa guardare con sempre maggiore entusiasmo al 2023”. 

“Coniugare e far convivere la creatività dei fotografi con l’esigenza di documentare i PATRIMONI archeologici, naturali e culturali della nostra civiltà è stata la grande sfida imposta dal tema di questa quarta edizione del Brescia Photo Festival – afferma Renato Corsini, curatore artistico del Brescia Photo Festival. Ne è scaturito un percorso artistico di grande interesse e ricco di spunti di riflessione che ha trovato terreno particolarmente fertile nel confronto tra i diversi stili con i quali gli autori hanno affrontato la rappresentazione del medesimo soggetto: una finestra aperta sul rapporto tra le arti figurative e il loro linguaggio espressivo.”

Francesca Bazoli, Presidente di Fondazione Brescia Musei dichiara che “il Brescia Photo Festival 2021 acquisisce in questa quarta edizione una dimensione emblematica rispetto alla programmazione strategica della Fondazione Brescia Musei e al cammino che dal 2019 abbiamo impostato, con riferimento al grande palinsesto dedicato all’archeologia e alla risemantizzazione dei beni archeologici in forma contemporanea. In questo caso inoltre, la ricorrenza del decennale Unesco per il nostro sito di Brescia Longobarda che cade il 25 giugno, proprio durante la tenuta del Brescia Photo Festival, ci permette di richiamare con il tema dei “patrimoni” il grande retaggio enciclopedico di una città straordinaria come Brescia nella quale Comune e Fondazione stanno reinterpretando il bene storico artistico e il patrimonio monumentale all’insegna della modernità”.

Stefano Karadjov, Direttore di Fondazione Brescia Musei osserva: “Ripartiamo a Brescia dopo la pausa causata dall’epidemia che nel 2020 ha impedito la realizzazione di quella che è ormai una kermesse molto attesa dal mondo della fotografia italiana. Una manifestazione intitolata al concetto di patrimonio e all’uso che la fotografia quale grande medium novecentesco ha fatto delle testimonianze archeologiche, monumentali e artistiche del passato e della dimensione naturalistica e paesaggistica dei nostri ecosistemi. Un evento fortemente integrato con il palinsesto Vittoria Alata Brescia 2020 con il quale la città di Brescia, anche con il Photo Festival, si propone di lanciare una nuova identità contemporanea viva e progettualmente creativa per le grandi eredità del passato che abbondano nel nostro paese e di cui l’area archeologica di Brescia romana, recentemente riqualificata, è un emblema nazionale”.

IV EDIZIONE BRESCIA PHOTO FESTIVAL PATRIMONI

IL PROGRAMMA COMPLETO

Alfred Seiland. IMPERIVM ROMANVM. Fotografie 2005-2020

Brescia, Museo di Santa Giulia

8 maggio – 17 ottobre 2021

Palmira. Una memoria negata di Elio Ciol

Brescia, Museo di Santa Giulia

8 maggio – 17 ottobre 2021

Roma in Africa di Donata Pizzi

Brescia, Museo di Santa Giulia

8 maggio – 17 ottobre 2021

Eros di Bruno Cattani

Brescia, Museo di Santa Giulia

8 maggio – 17 ottobre 2021

Con amore e cura grandissima
Il restauro dell’albumina della Chiesa dei Miracoli, di Giacomo Rossetti

Brescia, Museo di Santa Giulia

21 settembre – 17 ottobre 2021

Vita da centurioni

Brescia, Museo delle Armi “Luigi Marzoli”

8 maggio – 17 ottobre 2021

Bellissima. 20 fotografi travolti da un insolito splendore

Brescia, MO.CA

8 maggio – 27 giugno 2021


È Brescia

Brescia, MO.CA

8 maggio – 31 luglio 2021

Federico Fellini / “dietro le quinte”

Brescia, MO.CA

29 giugno – 31 luglio 2021

Le cattedrali del lavoro di Matteo e Stefano Rodella (Bams Photo)

Brescia, Spazio Contemporanea

8 maggio – 13 giugno 2021

1921/2021. Omaggio a Joseph Beuys

Brescia, Spazio Contemporanea

16 giugno – 31 luglio 2021

Wildlife di Federico Veronesi
Brescia, Museo Civico di Scienze Naturali
14 maggio – 29 agosto 2021

Mirabili radici. Il sito UNESCO di Brescia nelle fotografie di Alessandra Chemollo
Brescia, Fondazione Poliambulanza
8 maggio – 26 settembre 2021

Mille Miglia. L’immagine di un Mito di Giacomo Bretzel
Brescia, Museo Mille Miglia
21 maggio – 18 luglio 2021

Humus di Gianni Pezzani
Vobarno, Biblioteca Comunale
15 maggio – 30 settembre 2021

Sipario – si prega di accendere i telefoni, lo spettacolo sta per cominciare di Nicola Bertellotti
Fondazione Vittorio Leonesio di Puegnago sul Garda
23 maggio – 26 settembre 2021

Per informazioni visitare il sito www.bresciaphotofestival.it e www.bresciamusei.com

o chiamare il CUP – Centro Unico Prenotazioni tel. 030 2977 833 – 834 | santagiulia@bresciamusei.com

È consigliata la prenotazione tramite il sito www.bresciamusei.com poiché le norme relative al contingentamento prevedono l’ingresso di un numero limitato di visitatori.

Nell’impossibilità di effettuare la prenotazione online si consiglia, prima della visita, di verificare il sito www.bresciamusei.com per vedere le prenotazioni in essere.