Vai al sito di Bergamonews

Seguici su

Problemi di udito, AcuSan: “Aiutiamo le persone a chiedere l’invalidità”

“Alle persone con problemi di udito forniamo le informazioni e il supporto per presentare la richiesta dell’invalidità”. Così il dottor Ugo Marinoni, titolare del centro acustico “AcuSan”, a Bergamo in via Angelo Maj 11/M, illustra i servizi che questa realtà mette a disposizione dei propri utenti.

È una preziosa funzione di orientamento per capire cosa bisogna fare per ricevere l’assegno che spetta in base alle proprie condizioni di salute. Il dottor Marinoni spiega: “AcuSan è nato nel 2015 da un’idea del signor Carlo Trimarchi con cui ho lavorato in passato e mi ha contattato per dar vita a un progetto che prevedesse l’apertura di un centro acustico con obiettivi diversi da quelli tradizionali. Non ci limitiamo a vendere apparecchi acustici ma diamo le indicazioni necessarie per ottenere tramite il servizio sanitario nazionale un contributo a cui molti non sanno di aver diritto. Grazie a una consolidata collaborazione con la sezione di Bergamo dell’ANMIC – Associazione nazionale mutilati e invalidi civili – forniamo le istruzioni sui passaggi da compiere per percepire questo riconoscimento. Possono eseguire queste pratiche sia rivolgendosi all’associazione sia tramite il proprio medico di famiglia, che rappresenta sicuramente un riferimento importante per i pazienti. Noi siamo disponibili a supportarli in ogni fase, per esempio li aiutiamo a fissare l’appuntamento al Papa Giovanni e possiamo affiancarli quando si recano dal medico di famiglia per spiegare gli adempimenti in materia perché non tutti hanno completamente chiaro gli step da effettuare, ma ci è capitato di dare anche un passaggio in auto per raggiungere l’ospedale o andare alla commissione medica”.

Alla sede di AcuSan, invece, si trovano apparecchi acustici per tutte le esigenze. Il dottor Marinoni evidenzia: “Quando è nato il centro abbiamo deciso di non legarci a un unico fornitore che avrebbe potuto limitare l’offerta ma di dare alla clientela una scelta ampia che comprende marchi diversi. L’assortimento spazia fra i modelli economici e quelli più sofisticati in modo da soddisfare in maniera adeguata ogni necessità. Il mercato è in continua evoluzione: ogni sei mesi escono prodotti e software nuovi o presunti tali, le aziende periodicamente ci presentano le loro novità e noi valutiamo il reale beneficio che portano all’utente finale. Riteniamo che questo approfondimento dia maggiori garanzie in sintonia con il nostro motto, ossia Il tuo udito in buone mani”.

Guardando al prossimo futuro, Marinoni annota: “Nell’ambito del programma ‘Rinascimento Bergamo’, promosso dal Comune di Bergamo in collaborazione con Banca Intesa San Paolo e Fondazione Cesvi per sostenere le aziende messe a dura prova dalla pandemia da Covid, abbiamo scelto di regalare un buono spesa ai residenti della città di Bergamo over 70 che si recano da noi per un test uditivo di valutazione audiometrica. Riteniamo che sia un’iniziativa utile sia perché aiuta la persona e le attività commerciali del territorio sia perché favorisce la prevenzione e la tutela della salute delle proprie orecchie”.
“Un’altra problematica su cui ci stiamo concentrando – conclude il titolare di AcuSan – è costituita dagli acufeni, un fastidioso disturbo dell’udito che spesso purtroppo viene sottovalutato. Per offrire strumenti utili ad alleviare questo disagio abbiamo in corso una collaborazione con l’associazione bergamasca Acufeni: l’obiettivo è sempre quello di migliorare il più possibile la qualità della vita delle persone con problemi uditivi”.